#ECOGIUSTIZIA TOUR

#ECOGIUSTIZIA TOUR: La nuova legge sugli ecoreati e il risanamento ambientale della Valle del Sacco

Anagni 15 gennaio 2016

Il 22 maggio 2015 è entrata in vigore la cosiddetta legge sugli Ecoreati (Legge 68/2015, Disposizioni in materia di delitti contro l’ambiente).

Il percorso della legge ha visto coinvolte la maggioranza di governo e buona parte delle opposizioni e ha avuto il forte sostegno della società civile con tante associazioni che ne hanno seguito l’iter fin dal 1994.

cover libro ecogiustizia è fattaLegambiente, capofila delle associazioni interessate, ritiene questo risultato un cambiamento culturale e di civiltà sottolineando come estremamente positiva la possibilità di perseguire i reati contro l’ambiente, incredibilmente ignorati fino ad allora dal Codice Penale, e sollecitando una partecipazione sempre più attiva dei cittadini per vigilare e amplificare la sensibilità e l’attenzione verso l’ambiente, sino a far ritenere le attività umane contro l’ambiente oltre che illegali anche socialmente riprovevoli.

Finalmente, dopo 21 anni di lotte, sono perseguibili per legge i disastri legati a condotte disumane e contro l’ambiente. Sono cinque i nuovi reati previsti: Inquinamento ambientale, Disastro ambientale, Traffico e abbandono di materiale ad alta radioattività, Impedimento del controllo e Omessa bonifica. La Giustizia ha ora a disposizione uno strumento in più per contrastare imprenditori senza scrupoli o la criminalità organizzata che lucra su attività illecite e disastrose come lo smaltimento illecito dei rifiuti tossici.

Ne parleremo ad Anagni il 15 gennaio 2016, alla Sala della Ragione del locandina ecogiustiziatour Anagni 15 gennaio 2016Palazzo Comunale, alle ore 17.30 in una delle tappe dell’ECOGIUSTIZIA TOUR, la serie di convegni che Legambiente sta svolgendo in tutta Italia per illustrare il percorso che ha portato all’approvazione della legge.

La scelta della Valle del Sacco è particolarmente significativa, all’indomani della definizione del perimetro del SIN e dello stanziamento dei primi fondi per la bonifica.

La manifestazione ha ottenuto il patrocinio del Comune di Anagni ed il sostegno di BancAnagni.